Blog | Comunicati stampa

Il programma di attività tra multiculturalità, formazione e inviti alla lettura

Riparte, con due intensi mesi di programmazione, il progetto “Ri-leghiamo. La Cultura che unisce” promosso dal consorzio C.I.R.P.U assieme al partner capofila CIF, Centro Italiano Femminile Provinciale di Avellino ed alla rete di progetto composta da: Biblioteca Statale di Montevergine, Biblioteca Provinciale “S. e G. Capone” di Avellino, Biblioteca Comunale di Avellino “Nunzia Festa” e Biblioteca Comunale di Mercogliano “Centro Sociale – Pasquale Campanello” e che è stato cofinanziato dal Mibact e dal Centro per il libro e la lettura nell’ambito del bando “biblioteche per l’inclusione”.

“Dopo la programmazione in occasione del Natale, anteprima delle azioni progettuali, nei prossimi giorni ci sarà il lancio ufficiale del progetto”, annuncia il Direttore del Consorzio, dott. Rino Gaglione, che aggiunge, “La programmazione strategica ed operativa di Progetto prevede un fitto calendario di appuntamenti che spazia da inviti alla lettura per infanzia e adolescenza, approfondimenti con webinar, laboratori di multiculturalità, fino all’osservazione sociale e servizi di supporto alla famiglia ed alla persona”.

Si unisce ai toni entusiasti il Presidente del Consorzio prof. Francesco Saverio Tortoriello “il progetto rappresenta per le Biblioteche partner l’occasione per sperimentare un nuovo ruolo, quali punto di riferimento per la comunità, luoghi di sperimentazione per la coesione sociale”.
In effetti, il programma di attività è chiaramente orientato a catturare ed ingaggiare un pubblico diverso da quello che solitamente “frequenta” ed utilizza i servizi culturali delle biblioteche: famiglie, immigrati e fasce deboli in linea coerenza con gli obiettivi progettuali.

Si tenta di rilegare le trame del tessuto sociale mettendo in circolo la cultura.
Per realizzare l’obiettivo e raggiungere questi target la variegata e dinamica rete di progetto ha costruito ponti con soggetti del mondo del volontario sociale, scuole e associazioni.
Per essere costantemente aggiornati sul progetto basta seguire la pagina facebook e consultare il sito web.

Presto verranno anche lanciati i nuovi servizi tecnologici: app e portale.

Pagina Facebook: @rileghiamolacultura

Similar Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *